Questo sito contribuisce alla audience di

mandibolare

agg. [da mandibola]. Di formazione che appartiene alla mandibola: muscoli mandibolari, lo stesso che muscoli masticatori; nervo mandibolare (o mascellare inferiore), terza branca o terzo ramo terminale del trigemino; di tipo misto, origina dal ganglio di Gasser, si divide in sette rami, tre esterni (buccinatore, masseterino e temporale medio), uno interno (nervo del mandibolare pterigoideo interno), uno posteriore (auricolo-temporale) e due discendenti (alveolari inferiore e linguale), e innerva i muscoli masticatori e le pareti della bocca, fornendo rami sensitivi ai denti dell'arcata dentaria inferiore e alle relative gengive. In antropologia, angolo mandibolare, vedi mandibola. § In anatomia comprende arcata o arco mandibolare (o mascellare), impalcatura scheletrica, che, sola o insieme alla parte dorsale dell'arcata ioidea, sostiene la bocca. Manca nei Ciclostomi, detti perciò Agnati, mentre si ritrova variamente modificata in tutti gli altri Vertebrati (Gnatostomi). Corrisponde alla prima arcata viscerale dello splancnocranio dei Pesci e i pezzi scheletrici ossei e cartilaginei dai quali è composta costituiscono la mascella e la mandibola. Anteriormente all'arcata mandibolare nei Selaci si trovano le cartilagini labiali. Nei Vertebrati terrestri parte delle ossa dell'arcata mandibolare nonché dell'arcata ioidea (seconda arcata viscerale) cambiano funzione: vengono racchiuse nella cassa timpanica del temporale e diventano ossicini dell'apparato auditivo.