Questo sito contribuisce alla audience di

marabutto

(anche marabuto, marabùt), sm. [sec. XIX; dall'arabo murābiṭ, propr. combattente in prima fila, guardia della guarnigione di frontiera]. Santone musulmano nella tradizione dell'Africa nord-occidentale. Il suo nome sta a indicare il posto avanzato che egli occupa nella spiritualità islamica. È considerato provvisto di un particolare potere soprannaturale e perciò presso le popolazioni berbere e i neri islamizzati gode del prestigio di cui, prima dell'Islam, godevano gli stregoni locali. Il prestigio dei marabutto si è esplicato anche in funzione politica: la dinastia degli Almoravidi, che regnò nel Marocco e in Spagna, fu sostenuta dai marabutto, e il suo fondatore, Yūsuf ibn Tashfīn, era marabutto egli stesso. § In tutta l'area del Nordafrica il termine marabutto indica una piccola tomba, generalmente a pianta quadrata e coperta da una cupola, che conserva le spoglie del santo.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti