martensite

sf. [sec. XX; dal nome di A. Martens]. Struttura aciculare caratteristica per gli acciai, risultante dalla trasformazione dell'austenite, a seguito di un raffreddamento sufficientemente rapido (trattamento termico di tempra). La martensite è caratterizzata da una forma del reticolo cristallino di tipo tetragonale. La martensite ha elevata durezza e resistenza meccanica, ma bassissima resistenza agli urti e deformabilità. La trasformazione austenite-martensite avviene con aumento di volume, cosa che crea pericoli di rotture in fase di tempra, se non ha luogo simultaneamente in tutti i punti della sezione di un manufatto.

Media


Non sono presenti media correlati