Questo sito contribuisce alla audience di

matrix

s. inglese [lett. matrice] usato in italiano come sm. In archeologia, il matrix è un sistema di rappresentazione grafica dei rapporti che intercorrono fra strati e/o strutture rinvenuti nel corso di uno scavo ed è altrimenti definito diagramma stratigrafico. È stato messo a punto dall'archeologo britannico E. W. Harris, il quale, trovandosi nella necessità di classificare in maniera agile e facilmente consultabile gli oltre 10.000 strati individuati nel corso dello scavo condotto a Winchester da Martin Biddle, individuò nel matrix il sistema più adatto allo scopo. In pratica, il matrix riproduce in forma astratta i rapporti stratigrafici verificati nel corso dell'indagine archeologica e al suo interno tutte le unità stratigrafiche localizzate – siano esse strati di terreno, resti di muri, ecc. – vengono ricollocate con un criterio simile a quello degli alberi genealogici. Il maggior pregio del sistema elaborato da Harris sta nella possibilità di visualizzare insiemi anche molto cospicui di unità stratigrafiche e di cogliere con immediatezza i principali rapporti che le legano. Anche in Italia, il matrix costituisce ormai una prassi consolidata e l'Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione lo ha adottato ufficialmente per la schedatura delle attività di scavo archeologico.

Media


Non sono presenti media correlati