Questo sito contribuisce alla audience di

maurini

(o mauristi), sm. pl. [dal nome di San Mauro, uno dei primi seguaci di San Benedetto]. Congregazione benedettina francese sorta a opera dell'abate Didier de la Cour (1598) del monastero di St.-Vanne (Verdun) per ristabilire l'osservanza rigorosa della regola. Fu approvata da Gregorio XV (1621) e si estinse con la Rivoluzione francese (1792). I maurini contribuirono a porre le basi della moderna cultura storica e filologica attraverso un grandioso programma culturale predisposto dal superiore Grégoire Tarisse e attuato da eruditi di valore, le ricerche dei quali furono di stimolo agli studi storici in Francia e nel resto d'Europa. Si ricordano: Gallia Christiana, Spicilegium veterum scriptorum, Annales Benedectini, Histoire littéraire de la France, Paléographia graeca, De re diplomatica.

Media


Non sono presenti media correlati