Questo sito contribuisce alla audience di

mediano

agg. e sm. [sec. XIV; dal latino mediānus, da medíus, medio].

1) Agg. che sta nel mezzo: punto mediano; zona mediana. In particolare: A) in anatomia ed embriologia, la parte di una formazione più vicina al piano di simmetria: nervo mediano, di tipo misto, originantesi dal plesso brachiale, provvede all'innervazione motoria di gran parte dei muscoli della regione anteriore dell'avambraccio e, nella mano, dell'eminenza tenera e invia rami sensitivi ai due terzi laterali della mano e dalla parte volare e dorsale delle prime quattro dita; vena mediana dell'avambraccio, corre superficialmente sulla faccia ventrale dell'avambraccio, raccogliendo il sangue refluo dall'arto e sdoppiandosi, all'altezza del gomito, nelle vene mediane cefalica, laterale e basilica, mediale. B) Nel gioco del calcio e nel rugby, linea mediana, vedi mediana.

2) Sm., nello sport in generale, il giocatore che sta tra l'attacco e la difesa; in particolare, nel calcio, i mediani sono tre (centromediano, mediano destro e mediano sinistro) e hanno il compito di proteggere i terzini e il portiere e di aiutare gli avanti nelle varie fasi di attacco.

Media


Non sono presenti media correlati