Questo sito contribuisce alla audience di

metamòrfica, tècnica-

tecnica della medicina alternativa affermatasi negli anni Sessanta del secolo scorso e annoverata tra le terapie energetiche, sebbene il suo inventore, il riflessologo britannico Robert St. John, la considerasse in grado di promuovere cambiamenti positivi nell'organismo ma non di curare patologie specifiche. Chiamata inizialmente terapia prenatale, ha assunto l'attuale denominazione per iniziativa di Gaston St. Pierre, allievo di St. John e fondatore dell'Associazione metamorfica londinese. Agisce sui punti riflessi spinali che si trovano sulla pianta del piede, in corrispondenza dell'arco plantare, dove si concentrerebbero blocchi energetici risalenti alla vita uterina. L'intervento del catalizzatore (come viene chiamato chi pratica questa tecnica) ricorda molto da vicino le manipolazioni previste dalla riflessologia e consiste nel massaggiare prima i piedi, dall'alluce al tallone, quindi le mani e infine la testa. I candidati ideali al trattamento sono coloro che non riescono a liberarsi da blocchi mentali o da patologie croniche con una forte componente psicologica. I medici ortodossi, pur ammettendo che il massaggio dei piedi possa allentare la tensione e lo stress, sono scettici riguardo alla sua possibilità di influire sulle condizioni generali dell'organismo.

Collegamenti