Questo sito contribuisce alla audience di

micoplasma

sm. [mico-+-plasma]. Microrganismo, appartenente al genere Mycoplasma, che, privo di parete cellulare, è insensibile a tutti i chemioantibiotici (farmaci che agiscono sulla parete). Presenta particolare affinità per le cellule umane, animali e vegetali. I micoplasmi provocano, infatti, gravi malattie in diverse specie di animali (per esempio pleuropolmoniti, mastiti nei bovini); micoplasmi patogeni sono stati inoltre rilevati in tutte le specie domestiche. La loro patogenicità sull'uomo è invece ancora incerta: solo Mycoplasma pneumoniae si è dimostrato agente eziologico della polmonite atipica primaria. I micoplasmi sono, infine, responsabili di alcune forme di clorosi e sterilità in numerose specie vegetali fruttifere.

Media


Non sono presenti media correlati