Questo sito contribuisce alla audience di

microchirurgìa

sf. [micro-+chirurgia]. Settore della chirurgia che si avvale di mezzi di ingrandimento e di particolari strumenti necessari allo svolgimento di interventi su strutture anatomiche molto piccole che richiedono la massima precisione. Un campo di applicazione della microchirurgia è per esempio quello vascolare, in quanto consente di praticare la sutura di vasi sanguigni di piccolo calibro interrotti per motivi traumatici. La microchirurgia è impiegata anche nella ricostruzione dei tronchi nervosi lesi da un trauma. L'intervento può essere eseguito mediante una semplice riparazione del connettivo che avvolge il nervo (epinervio), oppure innestando del tessuto sano prelevato da altri nervi attraverso un intervento di plastica. Altri campi d'azione delle tecniche microchirurgiche sono i trapianti di tessuto da una parte all'altra del corpo (lembi di cute, segmenti ossei, porzioni di muscolo e di fasce connettivali), la ricostruzione di arti, gli interventi sull'occhio e sull'orecchio.

Bibliografia

G. Brunelli, Textbook of Microsurgery, Milano, 1988; C. Green, S. Simpkin, Microchirurgia di base, Napoli, 1990; C. Campisi, Microchirurgia applicata alla chirurgia generale d'urgenza, Torino, 1991.

Media


Non sono presenti media correlati