Questo sito contribuisce alla audience di

milonite

sf. [dal greco mylṓn, mulino, sul modello dell'inglese mylonite]. Roccia metamorfica che si forma in zone relativamente superficiali della crosta terrestre per scorrimento di una massa rocciosa sull'altra. In genere legate a faglie di una certa importanza e a sovrascorrimenti, le miloniti costituiscono fasce localizzate lungo le superfici di scorrimento. Unitamente alle cataclasiti, prodotte in analoghi processi, sono caratterizzate da frantumazione minuta della roccia originaria; entrambe sono classificate tra le brecce tettoniche. L'attrito, causa della milonitizzazione, è talora tale che il calore prodotto fonde i frammenti generando rocce nerastre di aspetto vetroso, dette ultramiloniti e pseudotachiliti. Il processo può comportare una modesta ricristallizzazione, con formazione di nuovi minerali come sericite, epidoto, cloriti, ossidi di ferro e titanio, ai quali è imputabile la compattezza delle miloniti. Una ricristallizzazione più intensa, successiva, tale però da non cancellare del tutto l'aspetto tipico delle miloniti, porta alla genesi delle blastomiloniti.

Media


Non sono presenti media correlati