Questo sito contribuisce alla audience di

minilab

s. inglese [propr., mini-+lab(oratory)] usato in italiano come sm. Indica i piccoli laboratori fotografici attrezzati per far fronte alle esigenze di base del grande pubblico, che richiede quasi esclusivamente lo sviluppo e la stampa. Sono dotati di due macchine, altamente automatizzate, sia nel funzionamento sia nel controllo dei bagni: una per lo sviluppo della pellicola e una per la stampa, che è sempre e solamente automatica (cioè senza interventi dello stampatore per migliorare la stampa finale). Alcuni hanno una terza macchina, per lo sviluppo delle pellicole invertibili (per diapositive). Sono generalmente installati in locali propri (non solo nelle grandi città, ma anche nei piccoli centri) e si vanno diffondendo nei supermercati e nei grandi magazzini. Clienti dei laboratori tradizionali sono rimasti i fotografi professionisti (che hanno esigenze particolari) e gli stessi minilab per le stampe di grande formato (poster) o da diapositiva, e per il bianco/nero.

Media


Non sono presenti media correlati