Questo sito contribuisce alla audience di

misto

Lessico

agg. e sm. [sec. XIII; dal latino mixtus, pp. di miscēre, mescolare].

1) Agg. mescolato ad altra sostanza: pioggia mista a grandine; latte misto con acqua; parole miste a singhiozzi; amore misto con odio. Per estensione., composto di elementi diversi, di varia specie o natura: insalata mista; fritto misto; razze miste; linea mista, composta di rette e curve; numero misto, vedi numero; prodotto misto, vedi prodotto; tessuto, filato misto, composto di fibre diverse; classe mista, con alunni maschi e femmine; matrimonio misto, fra persone di religione diversa (detta appunto religione mista); economia mista, con strutture sia collettive sia private; nel tennis, doppio misto, vedi doppio; nell'ippica, corsa mista, quella in cui vi sono anche alcuni cavalli da vendere; nel nuoto, staffetta mista, quella disputata nei quattro stili (dorso, rana, farfalla e stile libero). In particolare, in diritto canonico, la religione mista costituisce un impedimento impediente al matrimonio, tale, cioè, da renderlo illecito, pur non invalidandolo. Ha luogo tra la parte cattolica e la parte battezzata acattolica. Può essere dispensato dalla Santa Sede, sempre che la parte acattolica dia garanzia di educare la prole nascitura secondo i principi cattolici.

2) Sm., mescolanza, miscuglio: si fa un misto con tutti gli ingredienti; un misto di lino e cotone; un misto confuso di egoismo e generosità.