Questo sito contribuisce alla audience di

mixòma

sm. (pl. -i) [da mixo-+-oma]. Tumore connettivale molto raro, tipico dell'età adulta, localizzato per lo più a livello dei muscoli scheletrici, nello spazio retroperitoneale, nel tessuto sottocutaneo e raramente nell'osso (mandibola). I mixomi hanno dimensioni variabili: da piccoli in sede sottocutanea, possono superare il kg in sede retroperitoneale; macroscopicamente si presentano come masse, difficilmente capsulate, di aspetto gelatinoso e di colore biancastro. Il mixoma costituisce anche la neoplasia benigna più frequente del cuore, localizzata nella quasi totalità dei casi a livello degli atri. È un tumore che normalmente non presenta attività mitotica; quando compare una trasformazione maligna è molto probabile che si tratti di un'area mixoide nel contesto di una neoplasia mesenchimale di altro tipo (di solito il liposarcoma).