Questo sito contribuisce alla audience di

molatrice

sf. [da molare (verbo)]. Macchina impiegata per la sbavatura e la finitura di pezzi o per l'affilatura di arnesi, attrezzi, utensili. La molatrice, azionata da motore elettrico (talvolta manuale o a pedale), consta di un basamento che sorregge un albero orizzontale sul quale è montata la mola il cui diametro, secondo le esigenze, varia da pochi centimetri fino a 1 m per le mole impiegate nelle fonderie e nelle fucine. I pezzi da molare vengono appoggiati su un'apposita base di sostegno per facilitare l'operazione che, di norma, si esegue lungo bordi o angoli e quindi richiede molta precisione. Per lavori di finitura si usano molatrici portatili di piccolo ingombro, usabili su pezzi messi in opera; nell'industria esistono molatrici a funzionamento automatico programmato.