Questo sito contribuisce alla audience di

monazite

sf. [sec. XIX; dal greco monázō, star soli, con riferimento alla rarità]. Minerale, fosfato di cerio di formula Ce(PO4), contenente lantanio e altre terre rare, ossido di torio in notevoli quantitativi (fino al 16%) e piccole percentuali di ossido d'uranio. Cristallizza nel sistema monoclino in cristalli con abito tabulare, giallastri e con lucentezza resinosa. Minerale utile per l'estrazione del cerio e del torio, si trova in grandi concentrazioni in pegmatiti granitiche e sienitiche (giacimenti primari degli Urali, della Norvegia, del Madagascar), e come minerale accessorio in numerose rocce eruttive e metamorfiche. È presente anche in giacimenti secondari quali sabbie alluvionali, derivanti da degradazione meteorica dei depositi primari. Particolarmente importanti sono le sabbie monazitifere del Brasile, del Venezuela, degli U.S.A. (Carolina, Georgia), degli Urali, dell'India, del Sudafrica e dell'Australia.

Media

Monazite.