Questo sito contribuisce alla audience di

montante

agg. e sm. [sec. XIV; ppr. dimontare].

1) Agg., che monta: colletto montante, alto sul collo.

2) Sm., asta verticale di una struttura. Frequente nell'uso tecnico per indicare tutti quegli elementi strutturali verticali che in una macchina, un'apparecchiatura, un telaio (per esempio la carrozzeria delle automobili) hanno funzioni di sostegno, irrigidimento e di guida delle parti mobili delle singole strutture (per esempio, montante di una fresatrice, di un traliccio, di un cavalletto, ecc.); i montanti di varie apparecchiature sono detti anche gambe. Con accezioni specifiche: A) in edilizia, qualsiasi elemento costruttivo disposto verticalmente, come pilastri, stipiti e simili; in particolare, ognuna delle aste verticali di una struttura reticolare. B) In fonderia, elemento che, nella formatura di un pezzo, ha la funzione di esercitare la necessaria spinta metallostatica per il riempimento della forma. C) Nella struttura degli aeroplani, elemento rigido di controventatura destinato generalmente a sopportare carichi tanto di compressione quanto di trazione, a differenza dei tiranti, usualmente flessibili e capaci quindi di reggere solo carichi di trazione; il dim. montantino indica gli elementi verticali di irrigidimento delle anime sottili di longheroni.

3) In sartoria, il risvolto del colletto negli abiti maschili.

4) Nel linguaggio sportivo, in atletica leggera, ciascuno dei due sostegni sui quali poggia l'asticella per i salti in alto, detti anche ritti. Nel calcio, ciascuno dei due pali che reggono la traversa della porta; nel pugilato, forte colpo (corrispettivo dell'inglese uppercut) portato dal basso verso l'alto a gomito piegato; nella scherma, la sciabolata tirata da un fianco verso il petto dell'avversario.

5) Negli impianti elettrici, l'insieme di più elementi di una centrale o di una sottostazione di alimentazione, che nel circuito sono inseriti in serie l'uno all'altro, e costituiscono un insieme completo agli effetti del funzionamento. Per esempio nelle sottostazioni per alimentazione di linea ferroviaria è detto montante l'insieme di interruttore sulla linea in arrivo, sezionatore, trasformatore, raddrizzatore, interruttore di alimentazione della linea in partenza, complesso di misure e di comando. Nelle centrali il montante è costituito da turbina, generatore, trasformatore, interruttori e sezionatori.

6) In matematica finanziaria (sul modello del francese montant), la somma del capitale impiegato aumentato dell'interesse maturato in un dato periodo di tempo. È espresso dalla formula M=C(l+r), dove C è il capitale iniziale, r l'interesse annuo di una lira (l) supposto costante, n gli anni.