Questo sito contribuisce alla audience di

monzogabbro

sm. Roccia intrusiva olocristallina con struttura granulare ipidiomorfa a grana medio-fine. La composizione modale è data dal 5-20% di ortoclasio, dal 20-40% di plagioclasi e dal 40-60% di minerali melanocratici e accessori. Il plagioclasio ha composizione labradoritica o bytownitica; quarzo o feldspatoidi possono comparire in piccole quantità, rispettivamente fino al 5 e al 10%. Se il quarzo oscilla tra il 5 e il 20%, i litotipi sono definiti quarzomonzogabbri. Tra i minerali mafici prevalgono i pirosseni su biotite e orneblenda. I componenti accessori sono apatite, zircone, minerali opachi, titanite. Piuttosto rari, i monzogabbri compaiono in associazione con altre plutoniti a tendenza alcalina. In Italia sono presenti nel complesso plutonico di Predazzo-Monzoni e nel corpo basico di Ivrea.