Questo sito contribuisce alla audience di

morfèa

sf. [sec. XV; dal latino medievale morphaea, prob. dal greco amorphía, deformità, bruttezza]. Macchia biancastra, di forma circolare, dovuta a difetto o mancanza di pigmento, che si riscontra nelle zone cutanee più delicate (intorno agli occhi, palpebre, naso, bocca, scroto, ano, vulva, ecc.). È più evidente durante l'inverno.