Questo sito contribuisce alla audience di

mutiny

s. inglese usato in italiano come sm. (ammutinamento). È così detto l'ultimo tentativo di ribellione della vecchia India contro la dominazione inglese, noto anche come rivolta dei sepoys (sipāhī, cavalleggero). Scoppiò il 10 maggio 1857 a Merath per una questione di carattere religioso e, alimentata dal diffuso malcontento di alcune classi sociali contro gli sprezzanti metodi usati dagli occupanti, si propagò fino al Bengala, Malva e Rajasthan avendo come centri principali Delhi, Kanpur, Lakhnau, Jhansi, Gwalior, e come capi più eroici Nānā Sā'hib, Lakshmi Bai e Tantia Topi. Non sostenuto dal popolo e dai grandi principi, timorosi di perdere i propri privilegi, il mutiny fu spento nel sangue nel 1858.