Questo sito contribuisce alla audience di

nònio

sm. [sec. XIX; da Noníus, latinizzazione del nome dell'inventore Pedro Nuñez]. Strumento che serve a rilevare piccole lunghezze o piccole aperture angolari. È chiamato anche verniero perché il francese P. Vernier perfezionò lo strumento. Il nonio viene montato su moltissimi strumenti di misura per migliorarne le possibilità di lettura delle scale graduate. È costituito da un'asta scorrevole (o corsoio) e da un'asta fissa, entrambe graduate. È detto decimale, ventesimale o cinquantesimale secondo che permetta di leggere il decimo, il ventesimo o il cinquantesimo di millimetro. Le graduazioni sulla parte fissa e sulla parte mobile sono divise rispettivamente in dieci, venti e cinquanta parti uguali, ma la lunghezza del tratto graduato sull'asta mobile è inferiore di un millimetro a quella del tratto graduato sull'asta fissa (rispettivamente 9, 19, 49 mm). Per esemplificare la lettura prenderemo in considerazione il nonio decimale. Poiché la lunghezza del nonio è di 9 mm e il nonio stesso è suddiviso in dieci parti uguali, ogni suddivisione del nonio è lunga 9/10 di millimetro, più corta cioè per 1/10 di millimetro della corrispondente suddivisione unitaria della riga fissa. Possono presentarsi tre casi: A) il tratto del corsoio segnato con 0 è allineato con un tratto dell'asta fissa. Il numero segnato in corrispondenza del tratto dell'asta fissa dà, in millimetri, la misura cercata, che è espressa da un numero intero. B) Il tratto del corsoio segnato con 0 cade nell'intervallo tra due tratti dell'asta fissa (per esempio tra i tratti 4 e 5) e un tratto del corsoio (per esempio quello contrassegnato con 3) è in corrispondenza di un tratto (il 7) della riga fissa. La misura cercata è allora, nell'esempio considerato, 4,3 mm: infatti il tratto contrassegnato con 0 si trova spostato a destra della quarta divisione dell'asta fissa di tanti decimi di millimetro quanti sono i tratti che precedono il tratto del corsoio coincidente con un tratto della graduazione fissa. C) Nessun tratto del corsoio risulta allineato con un tratto della riga fissa, ma si hanno due tratti del corsoio compresi tra due tratti della riga fissa: in tal caso la misura è compresa tra quelle che si determinerebbero se l'uno o l'altro tratto del corsoio coincidesse con un tratto dell'asta fissa e può essere valutata per eccesso o per difetto a meno di un decimo di millimetro.

Media


Non sono presenti media correlati