Questo sito contribuisce alla audience di

nasale

Guarda l'indice

Lessico

agg. e sm. [sec. XIII; da naso].

1) Agg., proprio del naso, appartenente o relativo al naso: prominenza, mucosa, secrezione, polipo nasale; cavità nasale; nervo nasale, lo stesso che nervo nasociliare. Per estensione, di voce accompagnata da risonanza delle cavità nasale o di suoni dotati di timbro analogo.

2) In antropologia, indice morfologico nasale, rapporto percentuale fra la larghezza del naso (distanza massima fra i due alari) e la sua altezza (nasion-punto nasospinale). Secondo i valori che assume si possono distinguere tre categorie di nasi: leptorrini, mesorrini e platirrini, rispettivamente affilati e lunghi, di media forma, corti e larghi.

3) Sm., parte dell'elmo che nelle antiche armature proteggeva il naso.

Anatomia

Muscolo nasale, muscolo pari e simmetrico, che si trova sulla parete laterale del naso; la sua contrazione provoca il corrugamento del naso, il restringimento delle narici e l'abbassamento delle ali nasali. Ossa nasali, le due ossa quadrangolari, situate ai lati della linea mediana del naso, che si articolano fra loro; sono in rapporto superiormente con l'osso frontale, inferiormente con le cartilagini nasali laterali, ai lati con le ossa mascellari superiori; formano l'impalcatura scheletrica delle pareti e del dorso del naso. Setto nasale, lamina osteocartilaginea verticale che separa le due cavità nasali; la parte ossea è formata dal vomere e dalla lamina perpendicolare dell'etmoide, quella cartilaginea dalla lamina quadrangolare. Spina nasale, piccola apofisi situata al centro della parte inferiore dell'osso frontale, con cui si articolano le ossa nasali e la lamina perpendicolare dell'etmoide.

Fonetica

Sono nasali i suoni nella cui articolazione il velo palatino è abbassato in modo da lasciar passare l'aria nella cavità nasale. In italiano sono consonanti nasali: l'alveolare n davanti a vocale (tana), la dentale n davanti a consonante dentale (canto), la velare n davanti a consonante velare (banco), la palatale gn o n davanti a consonante palatale (legno, pancia), la bilabiale m davanti a vocale e a occlusiva labiale (mare, empio), la labiodentale n o m davanti a f, v (anfora, inverno). Esistono anche vocali nasali con diverso grado di nasalizzazione; sono molto sviluppati in francese (bon, vent, vin), ma in minor misura esistono anche in italiano, soprattutto nei dialetti settentrionali. In metrica, la consonante nasale o liquida insieme a consonante muta preceduta da vocale breve produce il fenomeno della correptio attica.

Media


Non sono presenti media correlati