Questo sito contribuisce alla audience di

neodìmio

sm. [sec. XIX; da neo-+(di)dimio (dal greco dídymos, gemello), il supposto lantanide costituito in realtà da una miscela di neodimio e praseodimio]. Elemento chimico di simbolo Nd, peso atomico 144,24 e numero atomico 60, appartenente alla famiglia dei lantanidi. La crosta terrestre ne contiene in media 24 g/t, una percentuale di poco inferiore a quella del rame: tuttavia, sia perché è difficile separarlo dagli altri lantanidi, che sempre lo accompagnano nei minerali, sia perché le sue proprietà e quelle dei suoi composti non presentano particolare interesse applicativo, il neodimio viene estratto allo stato puro solo a scopo scientifico. Il neodimio metallico è di colore argenteo e fonde a 1024 ºC. Nei suoi composti, in genere di colore roseo, è sempre trivalente.

Media


Non sono presenti media correlati