Questo sito contribuisce alla audience di

notizia

sf. [sec. XIV; dal latino notitía, da notus, noto].

1) Lett., atto del conoscere, cognizione: acquistare notizia di qualche cosa; ant.: venire a notizia, a conoscenza.

2) Effetto del conoscere, nozione: le notizie fondamentali di una scienza; un trattato denso di notizie filosofiche.

3) Annuncio, avviso, relazione, informazione, specialmente su fatti recenti: buone, cattive notizie; notizie sicure, infondate; dammi tue notizie; notizie di cronaca; ultime notizie, sugli avvenimenti dell'ultimo momento, date specialmente dai quotidiani e dai servizi d'informazione radiotelevisiva. In particolare, comunicazione, ragguaglio di aggiornamento tecnico-culturale su riviste specializzate: una dettagliata notizia sul congresso di genetica. Notizia di reato, l'informazione che fa da presupposto pratico all'esercizio dell'azione penale, contenuta nella denuncia, nel rapporto, nel referto o anche autonomamente pervenuta al Pretore e al Procuratore della Repubblica. In giornalismo la notizia è la descrizione riassuntiva o particolareggiata di un fatto. Secondo la regola delle cinque W fissata dai giornalisti anglosassoni, la redazione della notizia deve rispondere alle seguenti domande: Who? What? When? Where? Why? (Chi? Che cosa? Quando? Dove? Perché?). Soddisfacendo a tutte queste domande, il giornalista fornirà al lettore una notizia esauriente e obiettiva.

Media


Non sono presenti media correlati