Questo sito contribuisce alla audience di

opòssum

sm. [sec. XIX; dall'anglo-americano opossum, risalente a una voce indigena degli Algonchini]. Nome comune di alcuni Marsupiali Marsupicarnivori della famiglia dei Didelfidi, tutti americani, talora impropriamente attribuito ad alcuni Marsupiali australiani, meglio definibili con i rispettivi nomi zoologici. L'opossum propriamente detto, o sariga comune, è il Didelphis marsupialis, od opossum virginiano, lungo sino a 95 cm, di cui fino a 35 di coda, dalla folta e pregiata pelliccia prevalentemente grigiastra, con muso aguzzo e coda prensile, con marsupio ben sviluppato. Di costumi tipicamente forestali, ma non esclusivamente arboricoli, vive in genere in prossimità dei corsi d'acqua ed è ottimo arrampicatore; conduce vita solitaria. L'opossum manifesta un comportamento assai peculiare quando viene minacciato: invece di fuggire, si irrigidisce lasciandosi cadere a terra, simulando la morte. La femmina partorisce da 8 a 18 piccoli per parto dopo appena 12 giorni di gestazione. Combattuto per i considerevoli danni che arreca al pollame, è oggi allevato per la pelliccia molto pregiata. È largamente diffuso nell'America Settentrionale, dove ha esteso il suo areale verso nord in tempi storici; una specie affine, propria dell'America Meridionale, è l'opossum di Azara (Didelphis Azarae). Sono definiti opossum anche altri Didelfidi: quali i generi (opossum lanosi) e (opossum a coda grossa); il genere Monodelphis (opossum dalla coda corta), diffuso soprattutto nell'America Meridionale, che si distingue per la piccola dimensione, da 10 a 14 cm, per la pelliccia corta, per le abitudini terricole, la coda debolmente prensile e la mancanza di marsupio; il genere Metachirus (opossum dai quattro occhi), diffuso nelle foreste dal Nicaragua all'Argentina, è caratterizzato da due macchie tondeggianti che ornano il muso sopra gli occhi, tanto da farlo sembrare appunto fornito di 4 occhi, pelliccia bruno-rossastra, coda lunga e prensile; presenta solo tracce di marsupio, rappresentato da due pieghe ai lati dell'addome; il genere Marmosa (opossum murini od opossum topo), è rappresentato da numerosissime specie, secondo alcuni autori una quarantina, di costumi arboricoli, diffuse dal Messico al Cile e all'Argentina, quasi tutte caratterizzate da una sorta di mascherina scura attorno agli occhi; privo di marsupio, ha piccola dimensione (da 9 a 19 cm), ma con coda prensile più lunga del resto del corpo (da 10 a 30 cm). Viene anche dato il nome di opossum ai Marsupiali Paucitubercolati della famiglia dei Cenolestidi (opossum ratti).

Media


Non sono presenti media correlati