Questo sito contribuisce alla audience di

orale

agg. [sec. XVIII; dal latino os oris, bocca].

1) Proprio della bocca, attinente alla bocca: cavità orale; per via orale, per bocca, detto di forme farmaceutiche destinate a essere introdotte nel corpo umano attraverso la bocca. In fonetica, dei suoni che vengono articolati nella cavità della bocca con esclusione della cavità nasale: sono quindi orali tutti i suoni tranne le consonanti e vocali nasali. § In psicologia, fase orale, nella teoria psicanalitica di S. Freud prima fase dello sviluppo della psicosessualità, che si estende dalla nascita fino all'inizio del secondo anno, nella quale la soddisfazione sessuale è prodotta dalla stimolazione della mucosa orale, che costituisce quindi la prima zona erogena. Alla fase orale seguono la fase sadico-anale e la fase fallica (queste tre fasi costituiscono il periodo pregenitale) e quindi, dopo un periodo di latenza, in epoca puberale, la fase genitale.

2) Che si trasmette con la voce; che si comunica con le parole (contrapposto a scritto): racconto orale; relazione, testimonianza orale; esame orale (o anche solo orale come sm.), esame che consiste in una serie di prove e di interrogazioni a voce: superare gli orali.

Media


Non sono presenti media correlati