Questo sito contribuisce alla audience di

pómo

sm. (ant. póma, sf.) [sec. XIII; latino pomus e pomum, l'albero e il frutto].

1) Lett. o regionale, nome di vari frutti simili alla mela; in particolare, la mela stessa. Frequente in loc. della tradizione biblica e mitologica: pomo d'Adamo, il frutto proibito dell'albero del bene e del male nel Paradiso Terrestre (per il senso anatomico, vedi Adamo e laringe); il pomo della discordia, la mela d'oro destinata alla dea più bella secondo il giudizio di Paride (fig., motivo di contesa).

2) Con senso specifico, in botanica, falso frutto del melo, del pero e di altre rosacee, nel quale il vero frutto è costituito dall'endocarpo cartilagineo che avvolge i semi, detto comunemente torsolo, mentre la parte carnosa, edule, è una derivazione del ricettacolo fiorale.

3) Albero da frutto, in particolare il melo.

4) Fig., oggetto o elemento (specialmente estremità, impugnatura, ornamento) che richiama la forma sferica o tondeggiante del frutto: il pomo della maniglia, della spada, dello scettro. Al pl., seni, mammelle.

Media


Non sono presenti media correlati