Questo sito contribuisce alla audience di

paròtide

sf. [sec. XVI; dal greco parōtís-ídos, da pará, presso+oûs ōtós, orecchio]. La più importante delle ghiandole salivari, situata nello spazio retromandibolare (loggia parotidea), tra il meato acustico esterno e la branca montante della mandibola. È una ghiandola acinosa, di aspetto lobulato, grossolanamente simile a un prisma triangolare, in cui è abbondante l'infiltrazione adiposa. Dal margine anteriore emerge il suo dotto escretore (dotto paratiroideo di Stenone), che sfocia nel vestibolo della bocca a livello del secondo dente molare superiore. La parotide è attraversata da molte formazioni anatomiche, cioè il tratto terminale dell'arteria carotide esterna, il nervo facciale, il nervo auricolotemporale e alcuni linfonodi.