Questo sito contribuisce alla audience di

perclorato

sm. [sec. XIX; da perclor(ico)+-ato]. Sale dell'acido perclorico. I perclorati di sodio e di potassio, dai quali si ottengono poi gli altri per doppio scambio o passando attraverso l'acido perclorico libero, si preparano per ossidazione elettrolitica dei corrispondenti cloruri; si possono anche preparare per decomposizione termica dei clorati. Occorre però operare a temperatura controllata perché a temperatura più elevata i perclorati si decompongono in cloruri e ossigeno. Eccetto quelli di potassio, di ammonio e di pochi altri metalli, i perclorati sono generalmente assai solubili in acqua. Quelli di potassio e di ammonio trovano impiego nella preparazione di esplosivi e propellenti; il perclorato di magnesio è fortemente igroscopico e viene spesso usato in laboratorio come mezzo essiccativo con il nome di anidrone.

Media


Non sono presenti media correlati