Questo sito contribuisce alla audience di

pidòcchio

Guarda l'indice

Lessico

sm. [sec. XIV; latino tardo peduc)lus, dim. di pedis, pidocchio]. Nome con cui vengono comunemente indicati gli Insetti appartenenti agli ordini dei Mallofagi e degli Anopluri. Per estensione, ogni parassita del pellame e del piumaggio degli animali. Fig., pidocchio rifatto, persona arricchita che ostenta con superbia la propria ricchezza.

Zoologia

Il pidocchio umano (Pediculus humanus), insetto anopluro della famiglia dei Pediculidi, infesta l'uomo con due diverse forme che prendono il nome dalle loro sedi di elezione: il pidocchio del capo (Pediculus humanus capitis), lungo da 2 a 3 mm e di colore bruno, si rinviene tra i capelli e nelle altre regioni del corpo ricoperte di peli, mentre il pidocchio dei vestiti (Pediculus humanus corporis), lungo da 3 a 4 mm e di colore chiaro, vive anche tra gli abiti. Entrambe le forme si nutrono del sangue dell'ospite, determinando con le loro punture un forte prurito che induce la persona a grattarsi vigorosamente, dando luogo a lesioni cutanee spesso complicate da infezioni batteriche. Temibilissimo è il ruolo del pidocchio umano quale vettore di gravi malattie, in particolare il tifo esantematico, la febbre ricorrente, la peste. Le uova di questi insetti, solitamente accollate ai peli o ai tessuti, prendono il nome di lendini. Il pidocchio del pube (Phthyrius pubis), lungo ca. 2 mm, detto anche piattone o piattola, si insedia invece nei peli del pube, pur potendosi talora rinvenire in corrispondenza di altre regioni ricoperte di peli, comprese le ciglia e le sopracciglia. § Il termine di pidocchio pollino viene usato per designare in generale gli Insetti dell'ordine dei Mallofagi; in particolare esso si riferisce alla specie Menopon gallinae, della famiglia dei Menoponidi, assai comune sui polli; al medesimo ordine appartiene il pidocchio dell'elefante (Haematomyzus elephantis) della famiglia degli Ematomizidi, caratterizzato da un apparato boccale di tipo masticatore-succhiatore, che parassita elefanti e rinoceronti. § Sono noti con il nome di pidocchio anche altri insetti: il pidocchio delle api (Braula coeca) è un dittero della famiglia dei Braulidi; piccolissimo, privo di ali, peloso, con corpo depresso e zampe lunghe e robuste, vive come parassita sulle api; il pidocchio sanguigno del melo (Eriosoma lanigerum) è un insetto omottero della famiglia degli Afididi che, originario del continente americano, si è diffuso in tutto il mondo, danneggiando gravemente le colture di meli. § Per gli altri pidocchi delle piante, vedi afide.