Questo sito contribuisce alla audience di

pigliamósche

sm. inv. [sec. XVIII; dall'impt. di pigliare+mosca].

1) Nome comune della pianta Dionaea muscipula.

2) Nome di varie specie di Uccelli Passeriformi della famiglia dei Muscicapidi appartenenti a diversi generi. Il pigliamosche propriamente detto (Muscicapa striata), lungo 14 cm, ha becco breve e appuntito, piumaggio bruno cenere con il vertice macchiettato e il petto leggermente striato. Si ciba di insetti che cattura in volo. È diffuso in Europa e in Asia e sverna in Africa e in India. In Italia è comunissimo e spesso costruisce il nido vicinissimo alle abitazioni umane (vasi di fiori, pergolati, nicchie nei muri). Assai più piccolo è il pigliamosche pettirosso (Ficedula parva), che supera di poco i 10 cm: il maschio ha gola arancio, guance grigie e macchie bianche sulla coda, mentre la femmina ha il petto fulviccio e, anch'essa, macchie bianche sulla coda. Nella regione australiana sono presenti, tra le altre, due specie di pigliamosche dall'aspetto piuttosto caratteristico: il pigliamosche becco a barca (Machoerirhynchus flaviventris), così chiamato per il becco breve e largo, e il pigliamosche dal petto di fiamma (Petroica phoenicea), che deve il suo nome al rosso fiamma del petto e di parte dell'addome. Con il nome di pigliamosche del paradiso e pigliamosche monarca sono noti gli Uccelli della famiglia dei Monarchidi. Alla famiglia dei Ripiduridi appartengono invece i pigliamosche dalla coda a ventaglio.

Media

Pigliamosche