Questo sito contribuisce alla audience di

pirazina

sf. [sec. XX; da piro-+azina]. Composto chimico della serie dei composti eterociclici a carattere aromatico: con i suoi due isomeri di formula

la piridazina e la pirimidina, forma il gruppo delle diazine. La pirazina corrisponde all'1,4-diazina; si presenta come un solido cristallino bianco dal caratteristico odore di eliotropo, che fonde a 57 ºC e bolle a 116 ºC; da essa, per sostituzione di uno o più atomi di idrogeno con altri atomi o gruppi di atomi, si ottiene una larghissima serie di derivati. Altri derivati si ottengono per saturazione di uno, due o di tutti e tre i doppi legami del nucleo. A differenza di quelli della pirimidina, i derivati della pirazina sono poco comuni in natura: alcuni vengono prodotti da varie muffe, specialmente del genere Aspergillus. La pirazina e i suoi derivati semplici hanno interesse prevalentemente scientifico: il nucleo della pirazina compare però nella struttura della vitamina B₂ e, condensato con due nuclei benzenici, in coloranti della serie della fenazina.