Questo sito contribuisce alla audience di

pirolusite

sf. [sec. XIX; da piro-+greco lûsis, lavaggio, perché usato come decolorante del vetro]. Minerale, ossido di manganese di formula MnO₂, cristallizzato nella classe bipiramidale ditetragonale del sistema tetragonale. Si presenta in incrostazioni o in masse bacillari, raggiate, di colore grigio-nero con lucentezza metallica; si trova anche in piccoli cristalli, distinti, ed è allora nota con il nome di polianite. La durezza è molto variabile, da 2 a 6, così come il peso specifico, da 4 a 5: i valori più elevati sono caratteristici della pirolusite in cristalli distinti. La pirolusite si forma generalmente per alterazione di altri minerali del manganese e talvolta per pseudomorfosi su manganite o altri minerali del manganese; è abbastanza diffusa e può trovarsi in forti concentrazioni in giacimenti che vengono coltivati per l'estrazione del manganese. Ricchi giacimenti di pirolusite sono situati negli Urali meridionali, in Transcaucasia, nel Ghana, in India, nel Brasile, nel Sudafrica, in Canada e in diversi Stati degli Stati Uniti. La polianite è stata trovata a Platna in Boemia e in alcune località della Sassonia e della Cornovaglia.

Media

Pirolusite.

Collegamenti