Questo sito contribuisce alla audience di

plàstica

sf. [sec. XVI; dal latino plastíca, dal greco plastikḗ (téchnē), (arte) della modellazione].

1) Tecnica della scultura, consistente nel modellare materiali molli, come la creta, la cera o le terre. È usata soprattutto per i bozzetti preparatori di opere da realizzare in pietra o marmo e per i modelli destinati alla fusione in bronzo.

2) Lo stesso che materia plastica; è detta anche plastomero. § Plastica verde: sostanza polimerica di origine naturale (per lo più microbiologica) facilmente biodegradabile. Essa è ricavata da amido di mais e per questo motivo di facile smaltimento. Numerosi sono i prodotti già realizzati con tale sostanza: piatti, bicchieri, buste di plastica (v. plastico).