Questo sito contribuisce alla audience di

pluviale

Guarda l'indice

Lessico

agg. e sm. [sec. XVII; dal latino pluviālis].

1) Agg., proprio della pioggia; piovano: acqua pluviale; precipitazioni pluviali; regime pluviale, regime di un corso d'acqua determinato dalle precipitazioni pluviali; foresta pluviale, quella equatoriale tipica di clima caldo e uniforme tutto l'anno, con piogge abbondanti (oltre 1500 mm) e ben distribuite, talvolta su suoli paludosi. In geologia stratigrafica: periodo pluviale, intervallo di tempo geologico caratterizzato da un considerevole aumento della piovosità, superiore ai valori attuali. Un periodo pluviale corrisponde, per le regioni a latitudini più basse, non interessate dalle glaciazioni, a un periodo glaciale. In Africa i periodi pluviali corrispondenti a quelli glaciali quaternari sono indicati con i nomi di Gambliano, Kanjeriano, Kamasiano e Kageriano.

2) Sm., in edilizia, condotto verticale che serve a raccogliere l'acqua della grondaia e, incanalandola, a portarla verso il terreno o una cunetta o una fognatura. Il condotto ha un diametro che varia dai 10 ai 16 cm e viene posto ogni 10 m ca. di grondaia. Può essere esterno, costruito in lamiera zincata, ghisa, rame, acciaio inossidabile, materie plastiche, o interno, di terracotta, grès, ghisa catramata.

Botanica

La foresta pluviale è formata da essenze legnose sempreverdi appartenenti a numerose famiglie e specie (anche 50-100 per ettaro), disposte in più strati sovrapposti (il più elevato supera spesso i 50 m), portanti epifite (orchidee, epatiche, licheni, ecc.), unite insieme da liane; lo strato erbaceo è spesso assente causa l'ombreggiamento mentre sono presenti muschi. L'interno della foresta pluviale è caratterizzato da un microclima uniforme, caldo e umidissimo e da una bassa luminosità, da un'atmosfera ricca di anidride carbonica; la lettiera è assente, o quasi, causa la sua rapida alterazione. I suoli sono poveri di sostanze nutritive, di tipo laterite, con forte lisciviazione verso il basso e quindi perdita di calcio e potassio, anche perché le argille di tipo caolinitico che si formano hanno una bassa capacità di scambio. La foresta pluviale si estende nel bacino amazzonico, lungo le coste della Guinea, in parte del bacino del Congo, in vaste zone dell'Indocina, dell'Insulindia e della Nuova Guinea.

Media


Non sono presenti media correlati