Questo sito contribuisce alla audience di

polimastìa

sf. [sec. XIX; da poli-+greco mastós, mammella]. Presenza di mammelle soprannumerarie nell'uomo o più frequentemente nella donna. Le mammelle soprannumerarie si trovano al di sopra o al di sotto della mammella normale, lungo la linea mammaria. § L'iconografia religiosa dell'antica civiltà mediterranea attribuiva questa conformazione (con tre o più mammelle) a dee-madri, o più precisamente “nutrici”. Soprattutto nota per la polimastia è la dea Artemide di Efeso. Nella concezione della polimastia la mammella non è tanto un distintivo sessuale quanto la “fonte” del nutrimento. Si spiega così che pettorali provvisti di più mammelle venissero usati come attributi iconografici anche di divinità maschili: per esempio, lo Zeus di Labranda (Asia Minore), attestatoci da una stele del sec. IV a. C., aveva un pettorale triangolare con sei mammelle.

Collegamenti