Questo sito contribuisce alla audience di

portale (sostantivo)

sm. [sec. XIV; da porta].

1) Porta esterna di accesso a un complesso edilizio di notevole interesse architettonico (chiesa, castello, palazzo). Il portale , caratterizzato da una precisa importanza funzionale e artistica, ha assunto un grande valore compositivo soprattutto dal sec. XI.

2) Elemento strutturale costituito da due o più elementi verticali (portale semplice, portali multipli), detti piedritti, e da uno orizzontale, detto traversa. Questo tipo-base può variare con la forma dell'elemento orizzontale che potrà essere retto, spezzato, ad arco, e con i vincoli che collegano tra loro le varie parti e l'intero portale a terra (cerniere, incastri).

3) In informatica, sito che rimanda ad altri siti. Naturale evoluzione dei motori di ricerca, un portale contiene anche un gran numero di informazioni e notizie (dalle previsioni del tempo agli oroscopi, ecc.), offrendo al contempo a chi si collega la possibilità di personalizzarlo in base alle proprie esigenze.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti