Questo sito contribuisce alla audience di

portière

sm. (f. -a) [sec. XIV; dal francese portier].

1) Persona cui è affidato l'incarico di custodire gli ingressi di case civili, di edifici pubblici, ecc., svolgendo, talora, anche le pulizie e altri servizi accessori. La legge impone l'iscrizione del portiere nell'apposito registro tenuto dall'autorità di Pubblica Sicurezza, con l'obbligo di rinnovarla ogni anno. In caso di mancata iscrizione sia il portiere sia i proprietari o gli amministratori dello stabile sono soggetti a una pena pecuniaria e il portiere anche all'arresto da uno a tre mesi.

2) Nel calcio e in altri giochi della palla, l'atleta incaricato della guardia della porta e che può, nella sua area, toccare la palla con qualsiasi parte del corpo. Così nel calcio può afferrarla con le mani, nella pallanuoto può toccarla con entrambe le mani contemporaneamente e può appoggiarsi sul fondo con i piedi, nell'hockey su ghiaccio può fermare il disco oltre che con il bastone anche con le mani e con i pattini. Anche l'equipaggiamento è diverso; nel calcio, solitamente, il portiere indossa guanti e ginocchiere di protezione; nella pallanuoto ha la calotta rossa mentre gli altri l'hanno bianca e blu; nell'hockey su ghiaccio è fornito di un casco protettivo e di guanti e parastinchi di notevole spessore.

Media


Non sono presenti media correlati