Questo sito contribuisce alla audience di

pretèrito

agg. e sm. [sec. XIII; pp. di preterire].

1) Agg., lett., passato, trascorso.

2) Sm., tempo passato. Fam. scherzoso, deretano.

3) In grammatica, l'unico tempo passato del sistema verbale di certe lingue: per esempio le lingue germaniche nella loro fase più antica esprimevano tutte le sfumature del passato con il preterito (così in gotico il preterito traduce l'imperfetto, l'aoristo, il piuccheperfetto e lo stesso perfetto del greco, quando quest'ultimo non è reso col semplice presente). Preteriti-presenti sono detti quei verbi germanici la cui forma di preterito forte ha valore di presente.

Media


Non sono presenti media correlati