Questo sito contribuisce alla audience di

protezionismo

Guarda l'indice

Lessico

sm. [sec. XIX; dal francese protectionnisme, da protection, protezione].

1) Genericamente, tendenza a proteggere, favorire qualcuno, spesso a danno di altri; favoritismo.

2) Qualsiasi intervento dello Stato volto a limitare, anche indirettamente, il libero scambio a livello internazionale.

Economia

Il protezionismo può essere attuato mediante l'imposizione di dazi doganali e/o di contingenti sulle importazioni, allo scopo di scoraggiare, sul mercato interno, la domanda di prodotti esteri e difendere la produzione nazionale. Una politica protezionista si può basare anche su altre forme di intervento quali il controllo dei cambi e del movimento dei capitali, incentivi a favore di alcune attività produttive nazionali allo scopo di soddisfare la domanda interna, incentivi all'esportazione. Una delle motivazioni addotte per giustificare il protezionismo è stata la necessità di difendere le “industrie nascenti”, soprattutto negli Stati in via di sviluppo, dalla concorrenza delle esportazioni industriali dei Paesi progrediti (come sostenuto per esempio da F. List). Legata a tale argomentazione è quella che considera detta politica utile alla difesa della piena occupazione. D'altra parte, molti economisti hanno obiettato che l'attuazione di una politica protezionista provoca, come conseguenza fondamentale, l'aumento dei prezzi al consumo sul mercato interno, diminuendo la capacità d'acquisto dei salari. Dopo la fine della seconda guerra mondiale i Paesi industrializzati dell'Occidente si sono impegnati a favorire il libero commercio internazionale. In Europa l'esperienza della Comunità Economica ha permesso di costruire un'ampia area di libero movimento di merci e, dal 1990, anche di attività finanziarie; il GATT, al fine di agevolare il libero scambio, è intervenuto sul piano normativo su mandato di un vasto numero di Paesi in diversi settori.

E. Del Vecchio (a cura di), La via italiana al protezionismo, Roma, 1980; A. Cardini, Stato liberale e protezionismo in Italia, Bologna, 1981; E. Grilli, E. Sassoon (a cura di), Il flagello del protezionismo, Milano, 1988.