Questo sito contribuisce alla audience di

protoninfa

sf. [proto-+ninfa].

1) Forma larvale dei Chelicerati Picnogonidi, caratterizzata da tronco non segmentato e da tre paia di arti (cheliceri, palpi e ovigeri) ciascuno dei quali costituito da tre segmenti. Raggiunge la forma adulta attraverso un certo numero di mute che compie, almeno in parte e a seconda delle specie, restando sul genitore o libera o sopra (talvolta dentro) polipi di Celenterati.

2) Stadio postlarvale degli Aracnidi Acari, fornito di quattro paia di arti e derivato direttamente dalla larva esapoda attraverso una muta. È seguito dalla deutoninfa e dalla tritoninfa.