Questo sito contribuisce alla audience di

quàglia

sf. [sec. XIV; latino tardo coacŭla, di origine onomat.]. Nome comune di vari Uccelli Galliformi della famiglia dei Fasianidi, diffusi nelle regioni caldo-temperate di tutto il globo, esclusa l'Oceania, e anche di altre specie appartenenti a famiglie e ordini diversi. La quaglia comune (Coturnix coturnix), dell'Eurasia e dell'Africa settentrionale, è lunga 15-20 cm, possiede un corpo tondeggiante ricoperto da un piumaggio giallo sabbia con striature bianche, fulve e nere, più chiaro inferiormente; capo piccolo, becco breve e leggermente ricurvo; zampe brunastre con le dita congiunte alla base da una membrana. Frequenta pascoli incolti e terreni coltivati e cespugliosi; si ciba di semi, insetti, vermi e altri invertebrati. È un'ottima volatrice e durante l'inverno migra sino all'Africa e all'Asia meridionale, pur non essendo raro trovare vari esemplari anche d'inverno nei Paesi mediterranei, Italia meridionale compresa. Un tempo abbondantissima durante il passo primaverile, è oggi molto più rara in seguito alla caccia a cui stata sottoposta. Le femmine depongono le uova in numero da 7 a 12 in un incavo del terreno previamente rivestito con fili d'erba; nel corso della stagione calda essa può accudire a due successive covate. Le quaglie sono oggetto di allevamenti che possono essere di tipo familiare (6-7 coppie in voliere o piccole gabbie) o di tipo industriale basato sulla produzione di moltissimi soggetti e sull'utilizzazione di incubatrici e delle batterie; vengono in genere allevate per rifornire le riserve di caccia e i ristoranti (rinomata specialità veneta è il risotto con le quaglie). Alla famiglia degli Odontoforidi appartengono le quaglie americane. La quaglia della Virginia o colino (Colinus virginianus) vive nell'America settentrionale e in Messico; lunga ca. 25 cm, ha un piumaggio macchiato di bianco, marrone, nero; i maschi e le femmine presentano un'area, rispettivamente, bianca e fulva in corrispondenza della gola e del mento. Si ciba soprattutto di insetti. Oggetto di intensa caccia per le sue ottime carni, è stata introdotta in Europa, Italia compresa, dove ora è abbastanza numerosa. La quaglia della California (Lophortyx californica=Callipepla californica), ampiamente diffusa negli Stati Uniti occidentali, è caratterizzata da un ciuffetto nero, più sviluppato nei maschi, impiantato sulla testa e protendentesi verso l'avanti a forma di clava. Nelle foreste del Sud-Est asiatico vive la quaglia crestata (Rollulus roul-roul), detta anche rul-rul, così chiamata per l'imponente ciuffo di penne sottili che orna il capo dei maschi; è simile alla quaglia comune, ma è di dimensioni maggiori. Le quaglie tridattile o quaglie combattenti appartengono invece alla famiglia dei Turnicidi dell'ordine dei Gruiformi. La quaglia tridattila (Turnix sylvatica), lunga ca. 17 cm, simile alla quaglia comune, se ne differenzia per la macchia fulva sul petto, circondata da grosse macchie nere: vive nella Penisola Iberica e in Africa settentrionale; da tempo è scomparsa dalla Sicilia. Frequenta le pianure con cespugli, dove si sposta rapidamente sul terreno, levandosi in volo assai di rado.

Media

audioQuaglia.