Questo sito contribuisce alla audience di

quadrìfora

agg. e sf. [dal latino quadrifŏris, da quadri-, quadri-+foris, apertura]. Finestra a quattro luci risultanti dalla divisione in quattro parti dello spazio compreso fra gli stipiti, per mezzo di tre regoli o pilastri. Diffusa soprattutto nell'architettura romanica e gotica, è stata in seguito variamente usata; tra gli esempi più interessanti le quadrifore dell'abbazia di Pomposa e del camposanto di Pisa.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti