Questo sito contribuisce alla audience di

ramaiòlo

(anche romaiòlo; lett. ramaiuòlo o romaiuòlo), sm. [sec. XIV; da rame].

1) Grosso cucchiaio da cucina molto fondo, con un lungo manico, usato per prendere liquidi dalla pentola, dalla zuppiera, ecc.

2) Specie di cucchiaio con manico uncinato usato dal muratore per aggiungere acqua alla calce.

3) Attrezzo a forma di mescolo dal lungo manico che viene impiegato per prelevare dal forno campioni di metallo liquido, catrame o altri prodotti allo stato fuso.

4) Ant. o regionale, pentola specialmente di rame.

Media


Non sono presenti media correlati