Questo sito contribuisce alla audience di

receptum

s. neutro latino usato in italiano come sm. (propr., pp. neutro di recipĕre, accettare, assumere). Nel diritto romano, istituto caratterizzato dall'assunzione di una responsabilità rigorosa e inderogabile, fatta valere con azione concessa dal pretore. Si distinguevano tre forme di receptum: receptum arbitri, obbligazione assunta da un soggetto (arbiter) di decidere una controversia per accettazione dell'incarico ricevuto; receptum argentarii, obbligazione assunta, mediante apposita dichiarazione, da un banchiere (argentarius) di pagare a una determinata persona un debito, esistente o futuro, di un cliente; receptum cauponum, nautarum stabulariorumque, obbligazione assunta da albergatori (caupones), armatori di navi (nautae), stallieri (stabularii), di restituire le cose dei clienti nello stesso stato in cui erano state consegnate.

Media


Non sono presenti media correlati