Questo sito contribuisce alla audience di

reduplicativo

agg. [da reduplicare].

1) Che reduplica, che serve a reduplicare: espressione reduplicativa, forma rafforzativa costituita da due parole che esprimono un concetto affine (per esempio, grande e grosso, aspetta e spera).

2) In filosofia, proposizioni reduplicative, quelle contenenti una specificazione (con reduplicazione) del soggetto – introdotta dalle formule come, in quanto, nella qualità di – che definisce la condizione cui è sottoposto il predicato per essere attribuito al soggetto: Carlo, in quanto uomo, è un essere educabile.

Media


Non sono presenti media correlati