regolare (aggettivo)

agg. [sec. XIV; dal latino regulāris, da regŭla, regola].

1) Che è conforme alle regole o a una data regola; che non contrasta con le norme stabilite, con il regolamento e simili: corso, procedura, esito regolare; la gara ha avuto uno svolgimento regolare; esercito regolare, l'esercito permanente, reclutato secondo le leggi; unione regolare, matrimonio legittimo; famiglia regolare, di persone legittimamente sposate. In particolare, in grammatica, di forma che segue il paradigma considerato normale: verbi regolari, quelli che seguono una delle coniugazioni fissate.

2) Che rientra nel tipo comune, nella media; che non ha imperfezioni, normale: statura regolare; le stanze sono di dimensioni regolari; lineamenti regolari, simmetrici, ben proporzionati. Fig., che segue le consuetudini, che si adegua al tipo dominante; che non cade in eccessi di nessun genere: fare una vita regolare; ha sempre tenuto una condotta regolare. In botanica, sin. di actinomorfo.

3) Che procede in modo costante, uniforme e senza scostarsi molto da ciò che è considerato normale: passo, respiro regolare; il treno viaggia a velocità regolare; atleta, studente, lavoratore regolare, che ha un rendimento costante; superficie regolare, che non presenta sporgenze o rientranze. In particolare, di persona, puntuale, preciso: una ditta regolare nei pagamenti.

4) Chierici regolari, i membri di un ordine con voti solenni, che hanno ricevuto gli ordini sacri.

5) In geometria, arco di curva regolare, arco di curva rappresentabile parametricamente con funzioni continue e dotate di derivate prime continue e non tutte contemporaneamente nulle, e ciò per assicurare l'esistenza della tangente in ogni punto dell'arco. Una curva dicesi regolare in un punto P se esiste un intorno del punto P contenente un arco della curva che sia regolare; nell'intorno di un punto semplice ogni curva è regolare. Poligono regolare, poligono avente i lati uguali e gli angoli interni uguali; poliedro regolare, poliedro avente le facce uguali e gli angoloidi uguali: ne esistono solo cinque tipi. In analisi matematica, per le funzioni regolari, vedi funzione analitica.

6) In meccanica, spostamento regolare; moto regolare, moto di un sistema continuo in cui il moto del generico punto P è individuato da una funzione regolare.

Media


Non sono presenti media correlati