Questo sito contribuisce alla audience di

revanche

sf. francese (propr., rivincita). Stato d'animo largamente diffuso in Francia tra il 1871 e il 1914, tendente, in modo più o meno esplicito, a una rivincita militare nei confronti della Germania. Alla sua base sta la sconfitta del 1871, con il conseguente comportamento sprezzante delle autorità e delle truppe tedesche sul suolo francese e le durissime clausole di pace che ferirono profondamente l'orgoglio dei Francesi. Si deve aggiungere che l'annessione all'impero guglielmino dell'Alsazia e della Lorena alimentò un forte irredentismo. Lo spirito della revanche alimentò il sorgere di tendenze nazionaliste, xenofobe e razziste, di cui l'affare Dreyfus fu l'esempio più emblematico. Ma al revanscismo risalgono anche la Lega dei patrioti del Déroulède (1882), il boulangismo (1885-89), l'alleanza franco-russa del 1891. Rientrano nel quadro gli “incidenti” di Tangeri (1905) e di Agadir (1911).

Media


Non sono presenti media correlati