Questo sito contribuisce alla audience di

ricezióne

(anche recezióne), sf. [sec. XIV; dal latino tardo receptĭo-ōnis, da recipĕre, ricevere]. Atto ed effetto del ricevere, usato specialmente con determinate accezioni: A) in diritto, momento perfezionante (o conclusivo) del contratto, quello in cui l'altra parte riceve la dichiarazione di accettazione. B) Nelle telecomunicazioni, azione espletata da un radioricevitore, relativa cioè all'elaborazione di un segnale ad alta frequenza captato da un'antenna radio al fine di ricavarne le informazioni, trasferite tramite le radioonde, e metterle a disposizione di un operatore.

Media


Non sono presenti media correlati