Questo sito contribuisce alla audience di

ricognizióne

Guarda l'indice

Lessico

sf. [sec. XVI; dal latino recognitío-ōnis, da recognoscĕre, riconoscere].

1) Mezzo di prova al quale il tribunale può far luogo quando non è in grado di assumere una convinzione in base alla parola dei testimoni e dei periti.

2) Operazione atta a integrare, chiarire e classificare i particolari del terreno, che sono risultati di difficile interpretazione durante la fase di restituzione fotogrammetrica.

3) In elettronica, la ricognizione elettronica consente la catalogazione dei dati relativi ai radar e alle radiazioni emesse da apparecchi quali radiofari, telemetri, ecc.

4) Anticamente, riconoscimento.

Diritto

In diritto canonico, la ricognizione dei resti mortali d'un servo di Dio è una delle formalità del processo di beatificazione. Secondo che si debba o meno fare inchiesta sui miracoli del beatificando, la ricognizione avrà luogo all'inizio dell'inchiesta, altrimenti essa precederà la chiusura del processo apostolico sull'eroicità delle virtù del servo di Dio. § In diritto civile, si ha la ricognizione di debito quale promessa unilaterale che dispensa colui a favore del quale viene fatta dall'onere di provare il rapporto fondamentale, per cui l'esistenza di questo si presume fino a prova contraria. Con essa il debitore dichiara che esiste un'obbligazione, originata da un fatto o atto capace di produrla. In procedura penale la ricognizione è l'atto con il quale il giudice dispone che venga accertata l'identità di persone o cose; quando occorre procedere a una ricognizione il giudice invita chi deve eseguirla a fare la descrizione della persona o della cosa da riconoscere. Delle dichiarazioni si fa menzione nel processo verbale.

Militaria

In campo militare terrestre il termine indica l'attività diretta ad accertare le condizioni poste dal terreno per l'effettuazione di una determinata operazione tattica, logistica o tecnica, mentre l'attività diretta a ricercare e definire il nemico viene detta esplorazione. In campo aeronautico il termine ricognizione viene attribuito ad attività diverse; in particolare la ricognizione fotografica aerea, nel quadro dell'esplorazione strategica o tattica, mira a raccogliere informazioni (sul terreno e sul nemico) mediante la fotografia; la ricognizione armata è invece una missione effettuata per attaccare obiettivi non precedentemente definiti entro un'area o lungo vie di comunicazione. Di norma rientra nelle operazioni di interdizione aerea, ma quando viene effettuata in prossimità di truppe amiche, e richiede perciò un coordinamento in ambito interforze, è in pratica una forma di appoggio aereo ravvicinato.