Questo sito contribuisce alla audience di

ridótto

agg. e sm. [sec. XIV; pp. di ridurre].

1) Agg., che è stato sottoposto a riduzione; che è stato rimpicciolito rispetto a cosa dello stesso genere di dimensioni normali: cartolina in formato ridotto; ferrovia a scartamento ridotto.

2) Condotto a uno stato diverso dal precedente: una persona ridotta in miseria; essere mal ridotto, essere malconcio, in pessime condizioni, riferito sia a persona sia a cosa.

3) Sm., luogo dove si riuniscono più persone; talora la riunione stessa: è un ridotto di buoni a nulla.

4) Nei teatri, il complesso delle sale (una delle quali di solito adibita a bar) in cui gli spettatori possono sostare, passeggiare, fumare, conversare negli intervalli di uno spettacolo.

5) Anticamente, ricovero, rifugio.

6) Nell'architettura militare, opera interna di fortificazione permanente o temporanea della quale erano muniti alcuni forti importanti e nella quale si ritiravano i difensori dopo che erano cadute tutte le altre difese.

Media


Non sono presenti media correlati